Come realizzare Live di qualità: checklist

Scritto da Antonio Meraglia il 24 agosto, 2020

Ho programmato di realizzare una check-list con alcune cosa da tenere in considerazione ogni volta prima di fare una live o una video conferenza.

Siccome ormai si è già detto di tutto e in tutte le salse e devo dire che siamo diventati quasi tutti bravi, voglio elencarti solo tre punti ancora molto critici.

Non parlo dell’inquadratura, dell’audio o della webcam, ti parlerò dei tre punti più critici che derivano da una classifica che abbiamo stilato degli ultimi 437 Live realizzati insieme al mio staff negli ultimi mesi

Punto numero 3: singhiozzo

È un fastidiosissimo singhiozzo video che non deriva dalla connessione internet ma bensì dalle scarse risorse del tuo computer in quel momento.

Accade spesso quando resta acceso per troppo tempo oppure quando hai troppi processi attivi!

Prima di una live ti consiglio di chiudere tutto e riavviare il dispositivo.

Punto numero 2: microfono

Nota bene non ho detto audio ma bensì microfono. Qui ci troviamo davanti a due diverse situazioni strane.

Quelli che si fidano troppo del microfono ambientale del computer.

Quelli che invece che c’è lo più grosso io e guai a chi me lo tocca.

Io vi consiglio un microfono come questo collegato con un adattatore usb. Ricorda che, nello schermo, Il soggetto sei tu, non il microfono.

Punto numero 1: collegamento internet!

Anche in questo caso non parlo della connessione internet che hai con il gestore ma bensì del collegamento che il computer ha con il tuo router.

Se ti connetti con la rete Wi-Fi, ci sono molte probabilità che durante la live la frequenza che collega router e computer cambi continuamente. Anche se per pochi secondi, ma questo basta per farti farti andare a scatti il tuo Live.

Anche in questo caso il vecchio cavo Ethernet collegato diretto al router è una soluzione infallibile.

 

Ecco la versione video: